martedì 16 giugno 2015

SPAZIO allo CHEF #8: Kichadi di lenticchie verdi

Ciao amici, questa leccornia è un graditissimo cadeau di Anna Fracassi (Blogger de L’ennesimo Blog di Cucina)... Anna, parola nostra, è una tipa tosta e soprattutto è una cara "amica delle spezie".
 
Fotografa e digital art director, cucina, scatta e scrive dal 2011 su “L’ennesimo blog di cucina”, il luogo dove racconta la sua quotidianità tra fornelli, macchina fotografica e progetti di comunicazione visiva, in compagnia del suo inseparabile bassotto, il ragionier Zampetti. Appassionata di finger food e cucina etnica, nel tempo libero, viaggia, osserva, annusa e assaggia, alla scoperta di nuove bontà da mangiare anche con gli occhi.
 

Il kichadi è una ricetta ayurvedica indiana realizzata con riso basmati, fagioli mungo decorticati e ghee (il burro indiano chiarificato).
Questa è una versione Made in Italy, con lenticchie verdi e burro. Un primo piatto vegetariano colorato e profumatissimo, grazie ai semi di finocchio e di cumino tostati. La realizzazione è semplice e relativamente veloce, grazie all'uso delle lenticchie verdi decorticate, per le quali non occorre ammollo.
 
Per realizzarne due porzioni abbondanti ho scaldato 1 cucchiaio di burro con 1 cucchiaino di semi di cumino e 1 cucchiaino di semi di finocchio, ho lasciato soffriggere pochi minuti poi ho aggiunto 1/2 cucchiaino di curcuma, un pizzico di sale, 1/2 cipolla rossa tagliata a listelli e 2cm di zenzero a bastoncini sottili. Altri 2 minuti e ho aggiunto 50gr di lenticchie verdi decorticate e 150gr di riso Basmati, ho fatto tostare altri 2 minuti, poi ho aggiunto un mestolo di brodo di verdura leggero per volta, lasciandolo assorbire, come per un risotto.
Ho cotto il kichadi 35 minuti e l'ho servito caldo con qualche foglia di prezzemolo (o coriandolo fresco, ancora meglio!) e qualche seme di cumino tostato.

Gnam, gnam...
 

Nessun commento:

Posta un commento